chi siamo arte e scienza

L’Associazione Culturale “Mauro Francaviglia” raggruppa persone ed iniziative che ruotavano attorno alla figura del Prof. Mauro Francaviglia, scienziato di livello mondiale, scomparso improvvisamente e continua tutte le attività scientifiche e culturali che lo vedevano coinvolto.

L’associazione ha per fine primario lo studio, la valorizzazione e la promozione della figura del Professor Mauro Francaviglia e delle molteplici attività che erano di suo interesse.

L’associazione intende valorizzare e idealmente continuare tutte le attività scientifiche e culturali che vedevano coinvolto il Professor Mauro Francaviglia, soprattutto ricerca e divulgazione scientifico-culturale, in chiave fortemente interdisciplinare, tra arte e scienza ma non solo, in università, enti di ricerca e attraverso società scientifiche/associazioni/altro di cui è stato fondatore e/o collaboratore. Verranno valorizzati sia i periodi di permanenza presso l’Università di Torino, che le attività internazionali e l’ultimo periodo (2002-2013) della sua vita, in cui scelse di vivere e operare in Calabria.

L’Associazione si impegna a promuovere iniziative interdisciplinari tra Arte e Scienza e tecnica.

Marcella Giulia Lorenzi

Italo-canadese, studiosa e artista da sempre a cavallo tra arte, scienza e tecnologie, Marcella Giulia Lorenzi vanta una notevole esperienza nel campo dell’Innovazione e nella divulgazione scientifica, in particolare tramite l’arte e le nuove tecnologie. Nel 2006 è tra i fondatori del “Laboratorio per la Comunicazione Scientifica dell’Università della Calabria” (LCS)  nato con lo scopo di promuovere la Cultura Scientifica attraverso il dialogo tra mondo accademico e imprenditoriale, istituzioni di Governo, operatori dei mezzi di comunicazione e cittadinanza.

Ha collaborato a iniziative per la realizzazione di mostre, progetti di ricerca e di sviluppo (anche al livello di Cooperazione Europea), per portare la Scienza fuori dai laboratori, verso la gente comune.

 

Sandra Leone

Sandra Leone, storica dell’arte e curatrice. Si interessa alle dinamiche interne tra psicoanalisi e linguaggio artistico. Iscritta al Movimento di Psicoanalisi Critica di Firenze, partecipa nel 2012 al Corso di Formazione Superiore in Ontologia Sociale a cura di Maurizio Ferraris. Inizia la collaborazione con Sala 1, Centro Internazionale di Arte Contemporanea (Roma) nel 2010, occupandosi di ufficio stampa, allestimento, curatela, fundraising e visite guidate. Diventa capo progetto di “Save The Stairs”, campagna a sostegno del restauro del Santuario Pontificio della Scala Santa a cura dei Musei Vaticani e attiva e promuove il programma tirocini con l’Università La Sapienza di Roma, Roma 3 e Tor Vergata per i dipartimenti di Storia dell’arte, di cui diventa referente e tutor formativo. Nel 2012 è responsabile dello Studio Tito Amodei ed entra a far parte della Fondazione Tito. Cura e/o organizza diverse mostre, tra cui: “Tito – Gli Inizi. Opere pittoriche e scultoree dal 1951 al 1973”, “Laura Stocco – Croce di Luce. 14 Racconti sulla Passione di Cristo”, “Giulio Telarico – Cartalibro. Storie di imago”, “Guido Strazza- Tito. Fare Segni – Opere Grafiche 1953 – 2009”, “ECODESIGN EXHIBITION – COSENZA 2015”, “Tito: Le forme concrete dell’invisibile”, “Paloma Martinez. Caverne”, “Giorgio Caruso – Omnia. Dal caos alla forma dell’Universo”, “Daria Petrilli. Della visione e dell’enigma”; “Renata Soro. Stereopsia”; “Olivia Pen-dergast: Kindness”.

Angelo Mendicelli

Biagio Di Carlo

Bruno Gioffré

Edoardo Erba

Edoardo Maruca

Emanuele Fadda

Enrico Cupellini

Francesco Bossio

Francesco Perri

Giada Grandinetti

Giampiero Mele

Gioco di Dame

Guglielmo Guzzo

Mariafelicia De Laurentis

Marisa Casciaro

Marisa Michelini

Piero Patteri

Riccardo Barberi

Sandra Savaglio