Enrico Cupellini (Frascati, 1977) si laurea in Psicologia presso l’Università La Sapienza di Roma nel 2005. Già prima della tesi lavora nel gruppo di ricerca diretto dalla prof.ssa Olivetti Belardinelli per la sperimentazione nell’ambito della Cognizione Uditiva e Musicale.

Vince il concorso per un dottorato sullo studio dei Sistemi Complessi presso la facoltà di Matematica dell’Università di Torino, come relatore ha il prof. Mauro Francaviglia.

Durante il dottorato conseguito nel 2009 lavora ad applicazioni sonore e musicali a partire dall’evoluzione di Automi Cellulari e modelli dell’Oscillatore di Chua con il prof. Pietro Pantano e la prof.ssa Eleonora Bilotta.

Parallelamente alla ricerca scientifica continua un percorso espressivo musicale che lo porta a collaborare in progetti artistici e divulgativi e a frequentare il Conservatorio di Cosenza (successivamente di Frosinone), conseguendo nel 2016 il diploma di Chitarra Jazz.

Nel 2014 inizia a lavorare in importanti aziende italiane come sviluppatore mobile. Si specializza nello sviluppo per dispositivi Apple e pubblica sullo Store ufficiale le proprie applicazioni oltre a collaborare allo sviluppo di applicazioni per clienti come Poste Italiane, Fiat Chrysler Automobiles, Intesa San Paolo, per citarne alcuni.

E’ attualmente impegnato in un progetto che unisce sviluppo tecnologico, ricerca scientifica ed espressività musicale in un’applicazione mobile per la gestione della performance musicale di uno o più musicisti. Il progetto è stato presentato la prima volta nel 2017 nel corso della conferenza della Società Europea per le Scienze Cognitive della Musica a Gent (Belgio).